ECOCOLORDOPPELR ARTI INFERIORI

IL FASTIDIO DELLE ”GAMBE GONFIE”  UN APPROCCIO MULTIDISCIPLINARE

Uno dei problemi più comuni dei pazienti è l’edema egli arti inferiori e il fastidio delle “gambe gonfie” è particolarmente sentito. L’origine del problema può essere molto complessa e spesso una molteplicità di eziologie è alla base di questa condizione.

Escludendo le patologie più gravi come quelle cardiache o renali, le cause più frequenti possono essere identificate nell’insufficienza venosa, nelle patologie ortopediche, nel linfedema e nei traumi.

Condizioni come l’obesità o la sedentarietà complicano in modo sensibile il problema.

L’approccio all’edema degli arti inferiori non e’ sempre semplice, richiedendo una serie di terapie specifiche per ogni fase di trattamento.

Innanzitutto è necessario identificare la causa dell’edema mediante un esame EcoColorDoppler: questo permetterà di escludere eventuali patologie trombotiche e di identificare un’insufficienza venosa.

Con lo stesso esame sarà possibile valutare lo stato dei tessuti  (l’edema si rende facilmente visibile e quantificabile a un esame ecografico).

Una volta definita una diagnosi eziologica dell’edema, sarà possibile pianificare un trattamento che dovrà necessariamente svilupparsi in due fasi: un primo momento di riduzione dell’edema, da ottenere con bendaggi ed eventualmente associando terapia come il drenaggio linfatico manuale o la pressoterapia. E una seconda fase di mantenimento con calza elastica.

Ovviamente questa sequenza non potrà essere modificata prescrivendo fin dal primo momento una calza elastica a un paziente che non riuscirà a portare la compressione e l’edema non regredirà.

Se si tratta di un problema osteo-articolare, la soluzione può essere trovata con l’aiuto di uno specialista ortopedico. Spesso si tratta di situazioni post-traumatiche che si risolvono dopo un po’ di tempo con terapia adeguata. A volte si tratta dell’edema post-chirurgico per un intervento di chirurgia protesica.

La  causa probabilmente più frequente dell’edema degli arti inferiori è comunque l’insufficienza venosa.

Molti pazienti credono che l’edema dell’arto nei portatori di varici sia sempre da mettere in relazione alla presenza di vene varicose molto evidenti. In realtà questo non e’ sempre vero, anzi sono spesso i casi d’insufficienza  safenica senza interessamento di collaterali (casi nei quali le varici sono poco evidenti all’osservazione clinica) quelli nei quali l’edema si sviluppa di giù. Si ribadisce quindi l’importanza di un eco-color-doppler per pianificare un trattamento adeguato.

Per concludere, l’edema degli arti inferiori e’ una situazione frequente, spesso si associa a una patologia che deve essere identificata e trattata, ma  forse ancora più frequentemente si verifica per le cattivi abitudini di vita o per la prolungata stazione eretta che taluni lavori richiedono. Modificare lo stile di vita o trattare le patologie alla base di questa condizione è sicuramente possibile e dovrebbe essere sempre fatto.

Solo cosi si potranno evitare le complicanze e, in definitiva, vivere meglio.

logo_edited_edited.png
Benvenuti sul sito
del Dott Alessandro
Centi Pizzutilli
logo_edited_edited.png

© 2023 by Serenity Spa. Proudly created with Wix.com

  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Instagram Icon